13 Aprile – ANAC. Con delibera n. 256, l’Autorità chiarisce che «le valutazioni dell’Amministrazione in ordine agli elementi e alla congruità della offerta sono espressione di un apprezzamento di natura tecnico-discrezionale» opinabile solo in caso di «una macroscopica irragionevolezza nella valutazione di competenza della S.A.»

Consulta qui la Delibera Anac n.256/2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *