Busta economica e sottoscrizione dell’offerta

18 Gennaio 2019 CDS. La mancata sottoscrizione digitale della busta economica, pur essendo qualificata “essenziale” nel disciplinare di gara, costituisce soltanto un “adempimento alternativo alla sottoscrizione dell’offerta”, sicché, essendo stata firmata l’offerta (cd schema di presentazione dell’offerta), la sottoscrizione della busta “è da ritenersi sostanzialmente superflua”. Consulta qui il CDS n.430/2019...
Read More

Qualificazioni richieste ex art. 146, c.2, d.lgs. 50/2016 per i consorzi stabili

17 Gennaio 2019 CDS.  I consorzi stabili nell’ambito degli appalti nel settore dei beni culturali possono indicare quali esecutori delle opere i soli consorziati che siano in possesso (in proprio) delle qualificazioni richieste dalla lex specialis per l’esecuzione dei lavori oggetto di affidamento, anche in ragione di quanto stabilito dall’art. 146, comma 2, del Codice. Consulta qui il CDS n.403/2019...
Read More

Potere di riesaminare la gara nell’esercizio del potere di autotutela

16 Gennaio 2019 TAR. L’approvazione del proprio operato da parte degli organi competenti dell’amministrazione appaltante esaurisce la funzione della commissione di una gara di appalto, cioè, con il provvedimento di aggiudicazione. Pertanto, nel periodo precedente, non può negarsi il potere della predetta commissione di gara di riesaminare nell’esercizio del potere di autotutela il procedimento di gara già espletato, riaprendolo per emendarlo da errori commessi o da illegittimità verificatesi, in relazione all’eventuale illegittima ammissione o esclusione dalla gara di un’impresa concorrente. Consulta qui il TAR Campania n.214/2019...
Read More

Anche quando c’è l’opposizione sussiste il diritto di accesso agli atti

15 Gennaio 2019 TAR. Il diritto di accesso agli atti è prevalente rispetto all’esigenza di riservatezza o di segretezza anche quando vi è l’opposizione di altri partecipanti controinteressati. Peraltro, la partecipazione alle gare di appalto pubbliche comporta l’accettazione implicita da parte del concorrente delle regole di trasparenza ed imparzialità che caratterizzano la selezione, fermo restando l’obbligo tassativo per il richiedente l’accesso di utilizzare i documenti acquisiti esclusivamente per la cura e la difesa dei propri interessi giuridici. Vi è, in altri termini, nella decisione di un’impresa di partecipare a gare di appalto pubbliche una inevitabile accettazione del rischio di divulgazione del segreto industriale o commerciale, ove quest’ultimo sia impiegato allo scopo di acquisire un vantaggio competitivo all’interno di una gara pubblica, proprio in dipendenza dei caratteri di pubblicità e trasparenza che assistono quest’ultima. Consulta qui TAR Puglia n.49/2019...
Read More

Trasmissione in formato cartaceo per le gare precedenti al 18 aprile 2018

14 Gennaio 2019 TAR. Gli operatori economici che hanno partecipato ad una gara prima del 18 aprile 2018, non possono essere esclusi se hanno trasmesso un Documento di gara unico europeo (DGUE) in formato cartaceo, essendo stato l'obbligo, in Italia, rinviato al 18 ottobre 2018, secondo la generale previsione di cui all'art. 40 del medesimo Codice. Consulta qui il TAR Sicilia n.12/2019...
Read More

Per l’offerta economica e per quella tecnica è escluso il ricorso al soccorso istruttorio

11 Gennaio 2019 TAR. Essendo la procedura di gara espletata con modalità telematica, che ha cadenzato tempi e modalità di invio della documentazione necessaria per la partecipazione alla gara, non può essere contestata la scelta dell’amministrazione di non consentire, attraverso l’esercizio del potere di soccorso istruttorio, l’integrazione dell’offerta, in quanto tale potere, previsto dall’art. 83, comma 9, d.lgs.50/2017, è escluso espressamente per l’offerta economica, oltre che per quella tecnica. Consulta qui TAR n.152/2019...
Read More

Finanziamenti ai Comuni fino a 20.000 abitanti Legge di Bilancio 2019 – Assistenza tecnica gratuita

11 Gennaio 2019 - a cura della Redazione. I commi da 107 a 114 della legge di bilancio 2019 (legge 30 dicembre 201, n.145) disciplinano l'assegnazione di contributi ai Comuni, con decreto del Ministero dell'Interno entro il 10 gennaio p.v., per un limite complessivo di 400 milioni di euro, per favorire gli investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale. Non c’è nessuna selezione di progetti. L’assegnazione riguarda indistintamente tutti i Comuni fino a 20mila abitanti: 40 mila euro per quelli fino a 2000 abitanti, 50 mila euro per quelli che hanno tra 2 e 5 mila, 70 mila euro per i comuni tra i 5 e 10 mila abitanti e 100 mila euro per gli enti con popolazione da 10 mila e 20 mila. Il beneficiario è tenuto a iniziare l’esecuzione dei lavori inderogabilmente entro il 15 maggio 2019 pena la revoca del contributo stesso entro il 15 giugno 2019. Il beneficiario è altresì tenuto...
Read More

Il CDS rimette alla Corte di Giustizia UE la norma sull’organizzazione delle SUA e dei soggetti aggiudicatori

10 Gennaio 2019 - CDS. Il Consiglio di Stato ha rimesso alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea le questioni riguardanti i modelli organizzativi delle stazioni appaltanti e dei soggetti aggiudicatori. Infatti, il massimo organo di giustizia amministrativa ha preso in esame l’art. 33, comma 3-bis, d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163, paventando una limitazione dell’autonomia dei comuni nell’affidamento ad una centrale di committenza a due soli modelli organizzativi quali l’unione dei comuni se già esistente ovvero il consorzio tra comuni da costituire. Poi, in merito ai modelli organizzativi, il Consiglio di Stato si interroga se vengano violati i principi di libera circolazione dei servizi e di massima apertura della concorrenza nell’ambito degli appalti pubblici di servizi. Infine, se osta al diritto comunitario e, in particolare, ai principi di libera circolazione dei servizi e di massima apertura della concorrenza nell’ambito degli appalti pubblici di servizi, una norma nazionale, come l’art. 33, comma 3bis, che, ove interpretato nel senso di consentire ai consorzi...
Read More

Verifica offerte anomale volta ad accertare l’attendibilità dell’offerta

01 Gennaio 2019 TRGA. La verifica delle offerte anomale tende ad accertare l’attendibilità dell’offerta in generale, non la ricerca di singole specifiche e modeste inesattezze dell’offerta stessa. Inoltre, non è necessario che vi sia specificazione nel dettaglio dell’analisi della distribuzione dell’utilizzo del personale, qualora gli atti di gara non abbiano richiesto un livello dettagliato del progetto. Consulta qui il TRGA Trento n.280/2018...
Read More

Diniego di iscrizione all’Albo Gestori Ambientali legittimo

27 dicembre 2018 CDS. L’iscrizione all'Albo Nazionale Gestori Ambientali abilita l’operatore economico allo svolgimento di attività individuate nel d.m. n. 120 del 2014. Quindi è legittimo il diniego di iscrizione all’Albo Gestori Ambientali dell’impresa destinataria di interdittiva antimafia, e ciò in quanto tali informative interdittive sono applicabili anche ai provvedimenti di tipo abilitativo-autorizzativo, nei quali rientra l'iscrizione all'Albo. Consulta qui il CDS n. 7151/2018 ...
Read More