17 Aprile – CDS. Nelle procedure di gara da aggiudicare a “corpo” «il corrispettivo è determinato in una somma fissa e invariabile derivante dal ribasso offerto sull’importo a base d’asta». Elemento essenziale della offerta economica «è quindi unicamente l’importo finale offerto, mentre i prezzi unitari indicati nel computo metrico estimativo (CME), tratti dai listini ufficiali (che possono essere oggetto di negoziazione o di sconti sulla base di svariate circostanze), hanno un valore meramente indicativo».

 Consulta qui il Consiglio di Stato, Sez III, sentenza n. 2057/2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *