27 Aprile – TAR. E’ legittimo il bando di gara che, per l’affidamento dei servizi vigilanza privata, preveda quale criterio di aggiudicazione quello del prezzo più basso, se  l’Amministrazione «abbia puntualmente indicato le condizioni tecniche richieste per l’esecuzione del servizio, specificando dettagliatamente i tempi, le modalità e il numero di operatori e cioè elementi predefiniti e condizioni standardizzate, con conseguente sussistenza di tutte le condizioni richieste per l’applicazione del minor prezzo in conformità all’art. 95  comma 4 D. Lgs. n.50/2016».

Consulta qui il Tar Puglia, sentenza n.718/2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *