02 Maggio – TAR. Nelle gare di appalto «nel caso di mancata indicazione nell’ offerta del costo della mano d’opera, non può farsi ricorso al soccorso istruttorio, che il codice dei contratti vigente non ammette in tutte le ipotesi di incompletezze e irregolarità relative all’ offerta economica».  Invero, la separata indicazione del costo della manodopera prevista dall’art. 95, comma 10, d.lgs. n. 50/2016, «è necessaria a pena di esclusione dalla gara, non essendo oggetto esclusivamente del giudizio di anomalia dell’offerta economica di cui all’art. 97, comma 5, lett. d), del codice dei contratti, ma prima ancora, in sede di predisposizione dell’offerta economica, al fine di formulare un’offerta consapevole e completa su tutti i profili sopra evidenziati».

 Consulta qui il Tar Sardegna, sentenza n.375/2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *