20 Settembre 2018 – CASSAZIONE PENALE. La Corte di Cassazione ha ribadito il principio secondo il quale le norme sui titoli abilitativi edilizi non possono essere elusi attraverso la suddivisione dell’attività edificatoria nelle singole opere che concorrono a realizzarla ossia mediante una valutazione parziale e frammentaria, anche nel caso in cui tali opere siano di modesta entità, non è ammessa la sanatoria parziale o la sanatoria giurisprudenziale e quindi non sono ammessi interventi edilizi non conformi alla disciplina antisismica. Ciò vale anche nel caso in cui le Regioni adottino deroghe alla disciplina antisismica. Deroghe che non sono ammesse.

Consulta qui la Cassazione Penale, sentenza n. 39428/2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *