24 Ottobre 2018 – CDS. Per ragioni dimostrabili prima dell’apertura delle offerte “l’organo competente a valutare le offerte può disporre di una certa libertà nell’esecuzione del suo compito e nella strutturazione del proprio metodo lavoro di esame e di analisi delle offerte presentate, ma tale possibilità concerne esclusivamente i casi nei quali, per la peculiarità del contratto, la determinazione di tali metodi non sia concretamente possibile”. La Stazione Appaltante ha la facoltà di specificare i sub-criteri successivamente al bando, ma deve essere dichiarata, giustificata e motivata nel bando stesso in relazione alla natura del contratto. La determinazione dei criteri, comunque, deve comunque essere effettuata antecedentemente alla apertura delle offerte.

Inoltre, il Consiglio di Stato si è pronunciato anche sulle verbalizzazioni delle operazioni compiute dalle Commissioni di gara.  Tali verbalizzazioni, anche se relative a più giornate, devono contenere una corretta e documentata rappresentazione delle singole operazioni svolte nelle singole adunanze, ma sempre entro un termine ragionevole.

Consulta qui il CDS n.6035 del 22/10/2018