25 Ottobre 2018 – TAR. Un operatore economico, all’interno di una RDO aperta sul MEPA, può presentare una relazione utilizzando un file con un numero di pagine doppio, ovvero costituito da 20 pagine, secondo l’interpretazione della giurisprudenza della giustizia amministrativa. Infatti, in considerazione della dematerializzazione della procedura, non vanno considerate le pagine fronte e retro, ma solo fronte, anche se la disposizione, contenuta nel disciplinare di gara in esame, prevede che: “la relazione dovrà essere redatta su un massimo di n. 10 pagine (fronte/retro) in formato A4 e che eventuali pagine eccedenti non saranno prese in considerazione e i relativi contenuti non saranno oggetto di valutazione”, applicandosi così il principio del favor partecipationis, perché “la disposizione di cui si discute non può non qualificarsi come equivoca”.

Consulta qui TAR Campania n.6154/2018