20 Febbraio 2019 CDS. Non sono consentite regolarizzazioni postume della posizione previdenziale, perché l’impresa deve essere in regola con l’assolvimento degli obblighi previdenziali e assistenziali fin dalla presentazione dell’offerta e conservare tale stato per tutta la durata della procedura di aggiudicazione e del rapporto con la stazione appaltante, restando irrilevante un eventuale adempimento tardivo dell’obbligazione contributiva.

Consulta qui il CDS n.1141/2019