16 Maggio 2019 TAR. Il comma 6 dell’art. 68 del d.lgs. n. 50/2016, a sua volta riproduttivo dell’art. 60, paragrafo 4, della direttiva 2014/25, deve essere interpretato nel senso che, quando le specifiche tecniche che figurano nei documenti di gara fanno riferimento ad un marchio l’ente aggiudicatore deve esigere che l’offerente fornisca, già nella sua offerta, la prova dell’equivalenza dei prodotti che propone rispetto a quelli definiti nelle citate specifiche tecniche.

Consulta qui il TAR Liguria n.432/2019