17 Maggio 2019 TAR I sub criteri previsti dal comma 8 dell’articolo 95 della decreto legislativo n° 50 del 2016 sono da considerare facoltativi per la stazione appaltante che li può, quindi, adottare o meno. Tuttavia, la adozione di criteri puntuali, pur costituendo una opzione legittima, influirà sulla consistenza che deve avere la motivazione a supporto della valutazione effettuata. Quindi, solo nel caso in cui i criteri siano previsti in modo puntuale è consentita la motivazione mediante attribuzione di punteggio numerico.

Consulta qui il TAR Toscana n.617/2019